Tel. (+39) 0144 323359

Marketing on line: come sarà il 2014

Callidus Pro IT Solutions > Sviluppo Web  > Marketing on line: come sarà il 2014

Marketing on line: come sarà il 2014

Il marketing online ha subito importanti cambiamenti nel corso del 2013 e solo guardando queste modifiche possiamo anticipare le strategie che dovremo seguire nel 2014 se vogliamo che il nostro sito web sia di successo.

Queste sono le tendenze che domineranno il nuovo anno:

Marketing di contenuti: più importante che mai

marketing-contenutiPoiché le tecnologie si evolvono ed è sempre più difficile attirare l’attenzione del consumatore a causa del grande volume di concorrenza, abbiamo visto che le aziende non hanno altra soluzione che concentrare gli sforzi sulla creazione di contenuti di valore per essere continuamente aggiornati e devono adattarsi a sua volta per diversi canali. Il 2014 presenterà uno sviluppo ancora più importante di quello che abbiamo visto nel Marketing dei contenuti. A sua volta, Google continuerà a premiare le pagine che hanno un contenuto solido come esempio del tipo di attività che vogliono diffondere. Seguendo questa linea, possiamo aspettarci ulteriori miglioramenti da parte di Google agli algoritmi Panda e Penguin per i contenuti web di qualità.

 

I contenuti su più canali

Nel 2014, i contenuti on line dovranno essere integrati in canali diversi. Il modo di consumo sta cambiando rapidamente ed è per questo che è essenziale per un brand fornire una unica esperienza di shopping per l’utente, indipendentemente dal canale attraverso il quale si accede. Questa esperienza unica per ogni marchio dovrà includere contenuti solidi e di qualità su una vasta gamma di canali (sia online che in negozio fisico), al fine di ottenere un tutto, così facendo si trasmettere al consumatore un messaggio coerente e unico.

Quindi, sembra sempre più importante investire tempo e risorse nella creazione di contenuti di qualità che ci porteranno ad una maggiore acquisizione e fidelizzazione degli utenti, alla creazione dell’immagine del marchio, ottenere più link in ingresso, la creazione di una comunità di consumatori attorno al brand, ecc.

 

Gli investimenti in reti sociali diventano una necessità

social-mediaLe reti sociali sono da tempo diventati un elemento essenziale di qualsiasi strategia online. Tutto è iniziato con la mania per Facebook e Twitter, hanno coinvolto nuove reti più visive, come Pinterest, Instagram, ecc, per portare alla diversificazione che abbiamo oggi e che diventerà ancora più importante nel 2014. Per le aziende online non sarà sufficiente essere presente in una sola rete sociale, come si afferma in uno studio del Content Marketing Institute, il che spiega perché le aziende B2B di maggior successo sono attivi in una media di 7 social network diversi.

Inoltre, alcuni social network come Pinterest acquisteranno più forza nella scena online e si prevede che aumenterà l’uso del network Linkedin da parte delle aziende per contattare altre realtà a livello di strategie B2B.

 

Google+

Google+ guadagnerà più posizioni e diventerà uno dei principali fattori con maggior influenza all’ora di ottenere una posizione più elevata nelle ricerche Google. Tutto questo renderà essenziale l’investimento in questa rete.

Le aree dove si dovrebbero concentrare gli e-commerce sono principalmente le seguenti:

  • Impostare il Google Authorship e collegarlo a un account Google+ .Il Google Authorship in Google+ diventerà un fattore decisivo nella SERP (Search Engine Results Page) così come dare più valore e importanza al Author Rank.
  • Google +1, che è già oggi un fattore per l’algoritmo di Google quando si valuta un contenuto sociale, sperimenterà un aumento della sua influenza e diventerà un elemento che dovremo tenere in considerazione nell’implementazione di qualsiasi strategia online.

 

La formula dell’Inbound Marketing: chiave per il 2014

Il Marketing tradizionale, centrato nell’influenzare l’utente verso un certo prodotto o servizio, rimarrà indietro nella corsa contro quello online per il 2014. L’Inbound Marketing e il suo abbinamento con marketing di contenuti + SEO + Social Media diventerà la nuova Bibbia del business. I servizi di marketing inbound aumenteranno nel nuovo anno, così come i diversi software o tool specifici per queste tecniche.
Perché crescerà il marketing inbound? Il marketing inbound attrae il 54% in più di leads che il marketing tradizionale, e il costo medio di ottenere un lead attraverso il marketing inbound è inferiore del 61% rispetto al costo per lead usando tecniche di marketing tradizionali.
Inbound-marketing

Il mobile in primo piano

mobile-appIl mobile sta vincendo la battaglia ai desktop e abbiamo visto molti casi di campagne di marketing in cui il 40% delle aperture totali sono fatti dai telefoni cellulari e tablet. La metà della popolazione degli Stati Uniti ha uno smartphone e almeno un terzo ha un Tablet e si prevede che questi dati cresceranno nel 2014. Con questa lettura, non è sorprendente che una delle tendenze per il prossimo anno si concentrerà su come ottimizzare prima le pagine web per i dispositivi mobile, e in secondo momento per il computer.
La risposta più effettiva è il Responsive Design (ne abbiamo parlato sul nostro blog qui).
Secondo le affermazioni di Google, “il 61% degli utenti di telefonia mobile che visiteranno un sito web non ottimizzato lascerà immediatamente il sito e tornerà a Google per cercare uno che sia più leggibile”. Vedendo questo comportamento degli utenti, Google è particolarmente gratificante con quelle pagine che tengano conto dei dispositivi mobile, e dall’estate 2013, ha attuato modifiche per dare maggiore priorità ai siti ottimizzati per i risultati di ricerca mobile. Quindi, anche se ci sono siti con delle buone pratiche in termini di link e parole chiave, perdono potere se non sono ottimizzati per il mobile. Questo nuovo approccio di Google sarà sempre più forte con il tempo ed i siti saranno costretti a fare questo cambiamento nelle sue strutture. L’importanza di una ottimizzazione per i mobile di qualsiasi sito sarà sempre più importante.

Capire i Motori di ricerca – l’algoritmo Hummingbird

google-hummingbird-algorithmIl nuovo algoritmo di Google, Hummingbird, ha come obiettivo principale l’interpretazione del linguaggio “colloquiale” e la comprensione delle intenzioni dell’utente quando si esegue una determinata ricerca. Hummingbird significa meno importanza alle parole chiave per la ricerca .

Questo nuovo algoritmo comporta cambiamenti nella concezione tradizionale che avevamo delle query sui motori di ricerca e gradualmente abbiamo iniziato a scrivere domande direttamente a Google, invece di parole chiave. Nel 2014, il linguaggio colloquiale o la conversazione avrà un’importanza ancora maggiore nella struttura di Google. Le strategie di SEO si adatteranno a questo nuovo approccio, concentrandosi maggiormente sull’utente e conoscerlo a fondo per sapere quali sono le domande che sorgono quando si cerca su Google.

Basta guardare come si è evoluto il marketing online negli ultimi tempi, è facile sapere che cosa ci aspetta nel 2014. Una buona base di ottimizzazione mobile, presenza sui social media e contenuti di alta qualità diventeranno i pilastri delle strategie on line nel prossimo anno. E dobbiamo essere pronti.

No Comments

Post a Comment

Comment
Name
Email
Website

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il blog di #CallidusPro
ISCRIVITI ADESSO!

Unisciti agli oltre 2000 lettori del blog e ricevi contenuto esclusivo

Queste informazioni non saranno mai condivise con altre aziende

GRAZIE PER ISCRIVERTI!